Da Trecastagni a sua maestà l’Etna il Vulcano più alto d’Europa, patrimonio UNESCO.
Vogliamo donare una speranza concreta a chi lotta contro una malattia genetica.

PERCORSO 100

100 km PERCORSO BLU

3 punzonature

1° Ragalna – Chiosco Cisterna

2°Nicolosi – Rifugio Sapienza

3° Giarre – Enoteca Ostinati

ISCRIVITI ONLINE

PERCORSO 50

50 km PERCORSO ROSSO

2 punzonature

1° Ragalna – Chiosco Cisterna

2°Nicolosi – Rifugio Sapienza

ISCRIVITI ONLINE

PERCORSO 25

25 km PERCORSO VERDE

Punzonatura unica a Ragalna Chiosco Cisterna di Piazza Cisterna

ISCRIVITI ONLINE

LISTA ISCRITTI ONLINE
ISCRIVITI ONLINE

Rientro a Trecastagni
entro le ore 12:00 per la
Festa Telethon
estrazione dei numerosi premi
a sorteggio per gli iscritti
presenta ELISA PETRILLO

25 - 50 - 100 km di SOLIDARIETA'
- IN BICI PER TELETHON 2019-
0
0
0
Weeks
0
0
0
0
Days
0
0
Hrs
0
0
Min
0
0
Sec

L’evento è un BREVETTO per i tesserati ACSI
ed è una tappa del circuito ciclo turistico  Sicilia Rando Cup.

– Iscrizioni in Piazza Marconi dalle ore 6:30 –
– Partenza alla francese –
– rientro ore 12:00 –
ESTRAZIONI PREMI
IN ESCLUSIVA PER I PRESENTI 

 

La prima enoteca a Giarre

OSTINATI

Nutrizione per lo sport

PROTEINS

COLAZIONE A PREZZO CONVENZIONATO

CAMPISI GRAN CAFE'

Industria dolciaria Siciliana

DAIS

Soluzioni per la fotografia digitale

NIKON

La casa dell’Etna

RIFUGIO SAPIENZA

Club Trecastagni YB 108

LIONS

L’acqua che sgorga dal grembo del Vulcano

ACQUA CAVAGRANDE

Le 6 sfide alle strade del vulcano

PARCO CICLISTICO DELL’ETNA

Caffè dal 1882

CAFFÈ VERGNANO

PARCHEGGI e BAR  -CONSIGLIATI-

Loading map ...

Telethon dal 1990 rappresenta la maratona per eccellenza di raccolta fondi a mezzo televisivo, allo scopo di finanziare, promuovere la ricerca scientifica delle malattie genetiche rare .Telethon, per raccogliere i fondi, oltre alla tradizionale maratona televisiva crea tantissimi altri eventi che concorrono tutti a far attecchire nell’animo umano una vera e propria attenzione nei confronti della ricerca scientifica,un vero e proprio movimento di opinione!Parlarne in televisione ha consentito di dare una vera e propria “riscossa”.Oggi sempre più persone informate creano reti di collaborazione con Telethon e l’ASD Trecastagni in bici ha il desiderio di dare il proprio contributo.

Quota minima di partecipazione €12 per l’iscrizione all’evento e per ricevere la maglietta della fondazione Telethon.

REGOLAMENTO “IN BICI PER TELETHON”
Art. 1 – Alla manifestazione IN BICI PER TELETHON può partecipare qualsiasi ciclista, purché in possesso di regolare tessera rilasciata da una ASD appartenente ad un Ente o Federazione riconosciuto dal CONI e di una assicurazione di responsabilità civile tramite l’ASD per la quale è tesserato. Possono partecipare anche i ciclisti individuali in possesso di certificato medico rilasciato come prescritto da DM 26/04/2013 e di una assicurazione responsabilità civile personale.
Art. 2 – Sono ammessi tutti coloro che, nel giorno in cui si svolge il IN BICI PER TELETHON, abbiano compiuto il 15° anno e non abbiano superato il 75° anno d’età, ferme restando le regole previste dall’Ente di appartenenza della ASD organizzatrice.
Art. 3 – Per effettuare la IN BICI PER TELETHON, il ciclista ha l’obbligo, prima della partenza, di essere in regola con il versamento della quota di iscrizione/donazione e deve accettare, senza riserve, quanto previsto nel presente regolamento compilando e sottoscrivendo con firma leggibile l’apposito modulo iscrizione-dichiarazione di responsabilità (delibera liberatoria), predisposto dall’ASD organizzatrice. Nel caso di minorenni, la liberatoria deve essere firmata da un genitore o da chi esercita la patria podestà
Art. 4 – Sono ammessi tutti i tipi di bicicletta con trasmissione a catena, purché mossi dalla sola forza muscolare.
Art. 5 – Ogni ciclista partecipante, essendo a conoscenza che le strade percorse non sono presidiate dalle ASD organizzatrice, deve considerarsi in libera escursione personale, ha l’obbligo del casco protettivo e del rispetto del Codice della Strada nonché, ove presenti, di utilizzare le piste ciclabili.
Art. 6 – Per la circolazione notturna, o in casi in cui la visibilità non sia sufficiente e soddisfacente (condizioni meteo avverse, nebbia, pioggia, gallerie, neve, polvere ect.), la bicicletta appartenente al ciclista deve essere fornita di un doppio sistema d’illuminazione, anteriore e posteriore, fissato solidamente ed in costante stato di funzionamento. Ogni ciclista è obbligato ad attivare il sistema d’illuminazione all’avvicinarsi della notte, come pure in ogni momento in cui la visibilità non sia soddisfacente ed a verificare la perfetta funzionalità del sistema d’illuminazione. Al ciclista è fatto inoltre obbligo, durante le ore notturne ed ogni qualvolta la visibilità non sia sufficiente, di indossare indumenti accessori aventi poteri rifrangenti. L’organizzatore vieta la partenza al ciclista il cui sistema d’illuminazione non risponda ai requisiti richiesti.
Art. 7 – Ogni infrazione commessa agli articoli 5 e 6 del presente regolamento comporta l’esclusione del ciclista dal IN BICI PER TELETHON.
Art. 8 – La ASD organizzatrice non può in alcun caso essere ritenuta responsabile degli incidenti che possono accadere nel corso dello svolgimento del IN BICI PER TELETHON.
Art. 9 – Ogni ciclista deve provvedere personalmente a tutto quanto è necessario per il completamento del IN BICI PER TELETHON e, fatta eccezione per i punti in cui è situato il controllo, lungo il percorso è vietata qualunque forma di assistenza prestata da persone al seguito del ciclista e finalizzata a consentire il regolare prosieguo della prova.
Art. 10 – Ogni ciclista riceve alla partenza una Carta di Viaggio (Carta bianca) e le indicazioni sull’itinerario e sui posti di controllo. Nei posti di controllo, il ciclista deve obbligatoriamente far controllare detta Carta di Viaggio per la regolare vidimazione. La mancanza di una vidimazione, lo smarrimento della Carta di Viaggio, l’esibizione della carta non leggibile comporta la non assegnazione dell’attestato. Il ciclista ha obbligo di custodire con la massima cura la Carta di Viaggio, per poter ottenere l’omologazione della prova.
Art. 11 – La vidimazione della Carta di Viaggio viene effettuata ai posti di controllo indicati nella stessa da personale dell’ASD organizzatrice. Qualora un posto di controllo non sia presidiato da personale dell’organizzazione, il ciclista può vidimare la Carta di Viaggio, che convalida la località di controllo, tramite: negozi, stazioni di servizio o ferroviarie, carabinieri, polizia urbana, ufficio postale o altro strumento, dal quale sia ricavabile il luogo e l’orario di passaggio.
Art. 12 – La partenza è fissata per le ore 8:15 del 7 luglio 2019 e l’arrivo deve essere entro le ore 12:00 del medesimo giorno. Il ciclista deve rispettare dette fasce orarie. Il non rispetto delle fasce orarie comporta la non omologazione della prova.

Art. 13 – All’arrivo, ogni ciclista deve esibire al personale della ASD organizzatrice la Carta di Viaggio, completa di tutte le vidimazioni per essere omologata. La Carta di Viaggio è personale ed obbligatoria per ogni partecipante ed è l’unico documento che, controllato e riconsegnato all’arrivo al ciclista, valida il regolare svolgimento della prova.
Art. 14 – L’ASD organizzatrice, al termine della prova, verificata la Carta di Viaggio, consegnerà ad ogni partecipante il relativo attestato.
Art. 15 – Il IN BICI PER TELETHON non è una competizione e non comporta nessuna stesura di classifiche e nessun riconoscimento di premi.
Art. 16 – Il ciclista che dovesse ritenere ingiusta la decisione della ASD organizzatrice di considerare non regolarmente conclusa la sua prova, può presentare reclamo in forma scritta entro le 12 ore successive dal termine del brevetto, indirizzandolo alla stessa ASD organizzatrice del IN BICI PER TELETHON. La ASD organizzatrice del brevetto, presa visione del reclamo, deciderà in merito, dandone opportuna comunicazione senza ulteriore possibilità di appello.
Art. 17 – A fronte della garanzia di servizi standard (controlli, segnalazione del percorso ed eventuali ristori), è stata stabilita una quota di iscrizione/donazione pari a € 12,00, per le iscrizioni on line pervenute entro il giorno precedente allo svolgimento della prova. La quota di iscrizione viene aumentata a € 12,00, per le iscrizioni effettuate il giorno stesso della manifestazione, dalle ore 7:00 alle ore 8:10.
Art. 18 – Per tutto quanto non esplicitamente previsto dal presente regolamento, si a riferimento al Codice Civile, al Codice della Strada ed al Regolamento Tecnico Strada FCI.

CIRCUITO CICLOTURISTICO

 Il Circuito Cicloturistico RANDOCUP è stato ideato per soddisfare le esigenze del ciclista amatoriale, il quale, pur non stimolato dall’aspetto agonistico, ama stare in sella. Offrire l’opportunità di pedalare “nè forte, né piano, ma lontano” senza l’assillo delle medie e delle posizioni di classifica, percorrere tragitti suggestivi, circondarsi da panorami affascinanti, scoprire ed ammirare le bellezze del territorio è l’obiettivo della nostra organizzazione.

Il Circuito Cicloturistico RANDOCUP viene indetto dal Comitato Provinciale Libertas di Catania, che si fa carico della premiazione finale (maglie-trofei-medaglie) e il cui responsabile di riferimento propone e vaglia le varie tappe da inserire. Le prove si snoderanno tra i comuni delle province di Siracusa, Catania, Messina e Reggio Calabria.

REGOLAMENTO

PARTECIPAZIONE

 Art. 1 – Possono partecipare tutti i tesserati delle categorie master FCI e amatoriali degli EPS che abbiano sottoscritto l’accordo con FCI per l’anno in corso, in età compresa tra i 17 (anno solare) e i 69 (anno solare) anni. I Tesserati minorenni devono presentare dichiarazione di assenso da parte del genitore o di chi ne fa le veci e non possono iscriversi, se non in compagnia di altro tesserato che si impegni ad accompagnarlo.

Possono partecipare, inoltre, ciclisti non tesserati, in possesso di certificato medico di idoneità sportiva agonistica e di tessera giornaliera rilasciata dalla ASD organizzatrice.

 Art. 2 – Sono ammessi tutti i tipi di velocipede, purché azionati da propulsione muscolare.

PERCORSI E PARTENZE

 Art. 3 – Le prove del Circuito Cicloturistico RANDOCUP sono esclusivamente escursioni in linea, con un chilometraggio massimo di 300 km. Non sono competizioni agonistiche, ma manifestazioni sportive cicloturistiche, in cui i partecipanti devono considerarsi in ogni momento in escursione libera.

Art. 4 – Gli atleti devono partire entro un’ora e mezza dall’orario stabilito per l’avvio, in gruppi di max 10 ciclisti, col metodo “partenza alla francese”. Il tracciato deve essere percorso ad una velocità non inferiore ai 15 km/h, né superiore alla media di 25 km/h (+/- 10%). Qualora vi fossero prove in cui sia prevista partenza di gruppo, l’organizzazione sarà obbligata a predisporre un mezzo “apri-pista”, un mezzo “fine manifestazione” ed un’ambulanza con medico a bordo.

RESPONSABILITÀ

 Art. 5 – Ogni partecipante deve considerarsi in libera escursione personale, ha l’obbligo tassativo di rispettare scrupolosamente le norme del Codice della Strada ed attenersi a tutte le disposizioni vigenti in termini di sicurezza e tutela ambientale. In particolare: è obbligatorio l’uso del casco protettivo rigido regolarmente omologato, in tutte le fasi della manifestazione; in caso di illuminazione insufficiente, di pedalata in galleria o oltre il tramonto, il mezzo deve essere adeguatamente attrezzato di impianto illuminante, come da codice della strada in vigore.

Art. 6 – Tutti i partecipanti, devono essere a conoscenza del fatto che non esiste alcun obbligo da parte dell’organizzazione di presidiare o di segnalare in maniera completa le strade percorse ed attraversate dai partecipanti, hanno l’obbligo di munirsi di adeguato roadbook o traccia GPS e di rispettare il tragitto previsto.

Art. 7 – Ogni partecipante deve affrontare il percorso previsto in maniera autonoma ed autogestita; se concessa dall’organizzazione, è ammessa la presenza di una automobile al seguito, che potrà fornire assistenza esclusivamente in punti adeguati lungo il percorso, in completa sicurezza, nel rispetto del codice della strada e comunque mai in movimento.

ISCRIZIONI

 Art. 8 – L’iscrizione a ciascuna prova del Circuito Cicloturismo RANDOCUP dovrà pervenire nelle modalità e nei tempi stabiliti dalla società organizzatrice di ogni singola tappa. La quota d’iscrizione alla singola tappa verrà stabilita dalla stessa società organizzatrice, ma sarà sempre compresa tra un minimo di € 10,00 ed un massimo di € 20,00.

 BREVETTI E PREMIAZIONE

Art. 9 – Alla fine di ciascuna manifestazione, tutti gli atleti che avranno completato il percorso previsto entro il tempo massimo concesso risulteranno essere brevettati per la distanza percorsa.

Art. 10 – Il Circuito Cicloturismo RANDOCUP prevede riconoscimenti finali, che premieranno la partecipazione e la passione di stare in sella, non la prestazione. In particolare, verranno premiate:

  • le prime 5 società che abbiano accumulato il maggiore punteggio complessivo;
  • i primi 20 uomini cha abbiano accumulato il maggiore punteggio complessivo;
  • le prime 20 donne che abbiano accumulato il maggiore punteggio complessivo.

Il punteggio verrà attribuito per ogni manifestazione, tenendo conto delle caratteristiche del percorso di ogni manifestazione e della partecipazione. Verranno assegnati 3000 punti fissi ad ogni partecipante per ciascuna prova e 100 punti per ogni 100 metri di dislivello altimetrico, arrotondato per eccesso, del percorso effettuato.

Art. 11 – Verrà premiata la Società più numerosa, ovvero quella che, sommando le presenze degli atleti partecipanti alle diverse manifestazioni, risulterà aver iscritto il maggiore numero di ciclisti.

Art. 12 – Al termine di tutte le prove verrà organizzato un Galà di premiazione finale, nel corso del quale verranno consegnati tutti i premi di cui agli artt. 9 e 10.

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 13 – Per tutto quanto non esplicitamente contemplato nel presente regolamento, si dovrà fare riferimento al Codice Civile, al Codice della Strada, al Regolamento Tecnico Amatoriale FCI ed al regolamento ARI AUDAX Italia.

Regolamento Campionato Provinciale Brevetti

  • Art. 1 –  E’ indetta, dall’ACSI Ciclismo di  Catania, Sezione Cicloturismo, il 13° Campionato Provinciale Brevetti 2019.
  • Art. 2 –  La partecipazione al Campionato, con relativa premiazione, è aperta solo agli amatori ACSI Ciclismo regolarmente iscritti per l’anno 2019; la partecipazione ai singoli brevetti è, invece aperta a tutti.Partecipano alla classifica finale solo le società affiliate ACSI della provincia di Catania.
  • Art. 3 –  Le manifestazioni che assegnano i punti validi per il  13° Campionato Provinciale Brevetti sono i Brevetti  organizzati nella provincia di Catania da Società affiliate all’ACSI Ciclismo, messe in Calendario dal Comitato Provinciale, preventivamente comunicate al Coordinatore del Campionato ed inserite nel Calendario Generale del Campionato pubblicato su www.ciclismocatania.it
    • Brevetti: sono manifestazioni con chilometraggio e tempo predeterminato che si svolgono in assoluta autonomia e ad andatura libera.
      • I chilometraggi previsti per questo Criterium sono: 50 Km, 70 Km, 90 Km, 110 Km, 150 Km, 300 Km.
      • I Brevetti dovranno essere percorsi entro un tempo minimo e massimo predeterminato come segue:
      •   40 Km tempo minimo ore 01,00 – tempo massimo ore 04,00
      •   70 Km tempo minimo ore 02,30 – tempo massimo ore 05,00
      •   90 Km tempo minimo ore 03,30 – tempo massimo ore 07,00
      • 110 Km tempo minimo ore 04,00 – tempo massimo ore 08,00
      • 150 Km tempo minimo ore 05.30 – tempo massimo ore 10,00
      • 300 Km tempo minimo ore 09,00 – tempo massimo ore 20,00
      • Sono ammesse tutti i tipi di biciclette purché mosse dalla forza muscolare dell’uomo.
      • Autosufficienza – Durante lo svolgimento dei Brevetti ogni partecipante deve provvedere in maniera autonoma a quanto necessario per portare a termine la prova; nessun servizio è previsto da parte della Società organizzatrice, in particolare: non è prevista assistenza meccanica o sanitaria, non è previsto il recupero dei ritirati per qualsiasi motivo, né la ricerca dei dispersi sul percorso, al contrario i partecipanti che si ritirano hanno l’obbligo di comunicarlo all’organizzatore.
      • Il percorso non è segnato e bisogna attenersi alle indicazioni dell’organizzatore e alla segnaletica stradale.
      • Controlli – Alla partenza a ciascun partecipante sarà consegnata una carta viaggio (o road book), con indicato il percorso della prova ed i punti di controllo.
      • E’ obbligatorio timbrare la carta viaggioo firmare il foglio alla partenza e nei punti indicati sulla carta, agli orari previsti tra l’orario d’apertura e quello di chiusura del controllo; la mancanza di un solo timbro o firma costituisce motivo di non omologazione del Brevetto.
      • In caso d’impossibilità, per causa di forza maggiore di qualsiasi natura ad ottenere il timbro o la firma nel luogo indicato, o anche in caso di difficoltà ad individuare il luogo stesso, ogni partecipante dovrà ricorrere a sistemi alternativi (scontrino fiscale, stazioni FS, Carabinieri, stazioni di carburante, ecc.) atti a testimoniare l’avvenuto passaggio nel luogo indicato sulla carta viaggio. Pena la non omologazione del Brevetto.
      • Omologazione – All’arrivo i partecipanti dovranno timbrare e firmare la carta viaggio, dovranno restituirla all’organizzatore nel punto di controllo finale per l’omologazione del Brevetto.
      • Premiazione – Nei Brevetti non esiste alcun tipo di premiazione; l’unica attestazione ufficiale è la consegna della Carta Viaggio con l’omologazione che attesta il conseguimento del Brevetto ed il suo numero. I punti dei chilometri previsti nel Brevetto, moltiplicati per il coefficiente d’avvicinamento di cui all’art. 6, concorrono alla Classifica finale del Campionato Provinciale Brevetti 2019.
      • Responsabilità: i Brevetti non sono gare, durante il loro svolgimento i partecipanti non hanno alcun diritto in più rispetto ad un normale ciclista; ogni partecipante dovrà ritenersi in escursione personale e libera, dovrà rispettare in ogni momento il Codice della Strada e la segnaletica esistente; qualsiasi infrazione al Codice della strada, se accertata, potrà essere causa di esclusione dal Brevetto. L’ACSI Settore Ciclismo e la Società Organizzatrice non possono essere ritenute responsabili di incidenti che potrebbero verificarsi lungo il percorso.
      • Esonero: ogni partecipante, compilando la richiesta di partecipazione personale, attesta la conoscenza del Regolamento ed esonera la Società Organizzatrice da ogni responsabilità. Ogni tentativo di frode sarà punito con l’immediata esclusione dal Brevetto in corso; in caso di recidiva o d’infrazioni particolarmente gravi, il partecipante può essere deferito agli Organi competenti per le sanzioni del caso.
      • Per partecipare alla Classifica Generale del Campionato Brevetti 2019 di Società  occorre partecipare ad almeno un Brevetto nella stagione 2019 fra quelle messe in Calendario; tutti i ciclisti e le rispettive Società saranno inserite nell’elenco dei partecipanti e, di prova in prova, si formerà la Classifica Generale con i criteri cui ai successivi articoli 6 e 7 e con il correttivo del coefficiente di cui all’articolo 6.
  • Art. 4 –  Al termine del Campionato 2019 sarà proclamata Società Campione Provinciale Brevetti 2018 quella che avrà raggiunto il miglior punteggio, con il sistema d’attribuzione punti descritto al successivo articolo 8.
  • Art. 5 –  Per la composizione della Classifica Generale di Società, ad ogni Società verranno assegnati 10 punti  per ogni proprio ciclista regolarmente iscritto,  partito ed arrivato.
  • Art. 6 –  Per promuovere le Società ed i Ciclisti che, sobbarcandosi gli oneri delle trasferte, partecipano alle varie prove, sono stati introdotti: il Coefficiente di Avvicinamento; il Coefficiente di Partecipazione; ilCoefficiente d’età.
  • Il Coefficiente d’avvicinamento –  I chilometri, dichiarati dalla Società organizzatrice e rilevabili dalla cartografia ufficiale, regolarmente conclusi dai singoli ciclisti, vengono moltiplicati per il coefficiente di avvicinamento, il risultato di tale moltiplicazione sommato al coefficiente di cui all’articolo 6, sarà il punteggio conquistato dal ciclista, e, ovviamente, anche dalla Società di appartenenza; tali punteggi determineranno la Classifica  Generale di Società.
  • Il coefficiente d’avvicinamento sarà determinato in base alla distanza esistente fra la località di partenza della manifestazione e la sede della Società partecipante; così i chilometri della manifestazione saranno moltiplicati per i seguenti coefficienti:
    • Coefficiente 0,60  per prove che si svolgono entro i 50 Km dalla sede della Società partecipante;
    • Coefficiente 0,90  per prove distanti tra i  51 e i 100 Km;
    • Coefficiente 1,20  per prove distanti tra i 101 e i 199 Km;
    • Coefficiente 1,50  per prove distanti tra i 200 e i 299 Km;
    • Coefficiente 1,75  per prove distanti tra i 300 e i 399 Km;
    • Coefficiente 2,00  per prove distanti oltre i 400 Km.;
    • Ulteriore incremento di 0,25, da aggiungere alle precedenti fasce, per coloro che effettuano il traghettamento Sicilia Calabria e viceversa, indipendentemente dalla distanza.
  • Il Coefficiente di Partecipazione –  Premia coloro i quali partecipano a più Brevetti attribuendo un punteggio suppletivo per ogni km, proporzionato ai brevetti del campionato a cui si è partecipato e completato. Questi i coefficienti:
    • Coefficiente 0,05 x il 1° Brevetto
    • Coefficiente 0,10 x il 2° Brevetto
    • Coefficiente 0,20 x il 3° Brevetto
    • Coefficiente 0,26 x il 4° Brevetto
    • Coefficiente 0,30 x il 5° Brevetto
    • Coefficiente 0,35 x il 6° Brevetto
    • Coefficiente 0,40 x il 7° Brevetto
  • Il Coefficiente d’Età –  Attribuisce un ulteriore punteggio in base alle fasce d’età (anno solare di nascita). Questi i coefficienti:
    • Coefficiente d’età  0,03  dal 15° anno al 20° anno (solare)
    • Coefficiente d’età  0,04  dal 21° anno al 50° anno (solare)
    • Coefficiente d’età  0,05  dal 51° anno al 64° anno (solare)
    • Coefficiente d’età  0,06  dal 65° anno al 80° anno (solare)
  • Art. 7 –  Iscrizioni e quote Brevetti; ogni Società, o singolarmente ogni ciclista, dovrà iscriversi al Brevetto entro la data stabilita dalla Società Organizzatrice che dovrà compilare le carte viaggio ed il road book sufficienti; ogni singolo ciclista si presenterà al tavolo della giuria con la singola quota ed il tesserino da ciclista per ritirare la carta viaggio ed il road book dopo aver firmato personalmente il foglio di responsabilità.
  • Art. 8 –  Le Società che intendono organizzare Brevetti dovranno farne richiesta al Comitato provinciale.
  • Art. 9 –  Al termine del Campionato 2019 , nella festa ACSI di fine anno , di cui verrà comunicato in seguito luogo e data , saranno risevati dei trofei alle prime tre società affiliate ACSI CT 2019 , sulla base dei punteggi cumulativi di tutti i rispettivi brevetti, a cui hanno partecipato.